Salta al contenuto principale

È stato firmato nella sala “De Sanctis” di Palazzo  Santa Lucia il protocollo che istituisce il “Tavolo per le valutazioni delle ricadute sociali, economiche e occupazionali del PNRR”, e di cui fanno parte Regione Campania, Unione Province d’Italia Campania, Associazione Nazionale Comuni Italiani della Campania, Confindustria Campania Regionale, CGIL Campania, CISL Campania, UIL Campania. 

A margine della firma il presidente della giunta regionale della Campania, Vincenzo De Luca, ha commentato. “Dopo l’intervento assolutamente provocatorio del Ministro Fitto, rinnovo la domanda secca al Governo: quando riunite il Cipess per accreditare i Fondi Sviluppo e Coesione. Dopo 9 mesi sono ancora bloccate opere e cantieri essenziali per il Sud. Tutto il resto è fumo”. 

“Si dice che si vogliono coordinare gli interventi del PNRR con quelli dei fondi europei. Bene. E chi lob fa questo coordinamento se non le Regioni. E chi dovrebbe garantire la capacità di spesa: i Ministeri che sono due volte più inefficienti anche di quelle istituzioni che non hanno mostrato capacità di spesa?”

“È ora di finirla con la truffa comunicativa che è in atto. Per il Sud due sole proposte: 1) Fare del Sud un unica grande zona Economica Speciale (Zes). 2) Varare un piano di assunzione per trecentomila giovani del Sud, con procedure accelerate, prima che si completi la desertificazione dei nostri territori”.